Simon John Light ha dedicato la vita alle discipline mediche cinesi ed orientali. Pratica, studia ed insegna il Qi Gong e Tai Ji da quando aveva diciannove anni.

Si è diplomato in Agopuntura e Fitoterapia prima a Londra, Dublino, e poi, all’università di Nanjing riceve licentiate in Agopuntura. Ha lavorato per molti anni in Irlanda, Regno Unito e negli Stati Uniti.

Nel corso degli anni, si è specializzato nell’agopuntura dei microsistemi, come quello dell’orecchio, della mano ( Koryo Soji Chim, con il Prof. Jong Baik) e del viso.

La vera passione di Simon, però, è il massaggio. Ancora prima di diplomarsi in medicina cinese, si è diplomato nel 1992 con Itec in massaggio olistico. Simon ha studiato il Tuina, in concomitanza con l’ Agopuntura, ed oggi il massaggio gode di un ruolo importante nelle sue terapie.

Inoltre ha studiato L’anma e lo shiatsu della tradizione famigliare del Maestro Kaneko a Santa Monica, California. Nel 2017 ha passato l’anno studiando il massaggio e le pratiche terapeutiche Thailandesi del Maestro Khumlee presso il tempio Wat Pan Whaen in Chiang Mai, Thailandia. Dal Maestro Khumlee, ha ricevuto il permesso di insegnare il massaggio della sua tradizione famigliare, ed è stato introdotto nel lignaggio Khumlee- il primo occidentale ad esserlo diventato.

Grazie alla sua conoscenza approfondita della teoria medica cinese, ha insegnato i vari aspetti della medicina tradizionale cinesi presso scuole di shiatsu e arti marziali, quali:

  • la teoria dei meridiani e dei punti dell’agopuntura,
  • i punti letali e di guarigione,
  • la moxa e la coppetazione,
  • la diagnosi , l’analisi della lingua e del battito dell’arteria radiale.

Ha insegnato anche corsi del massaggio thailandese del piede, del messaggio thailandese del corpo e il Tuina presso scuole di estetica in Puglia e Campania. Inoltre, ha lavorato nel mondo della cosmetica creando protocolli di massaggio per case cosmetiche in Italia e Catalonia.

Oggi vive e lavora in Italia come professionista e operatore del benessere (di cui alla legge 4/2013) .